Scrivere per vendere, l’ arte del copywriting

 Scrivere per vendere, l’ arte del copywriting

L’arte della vendita online ha capi saldi ben precisi, che possono essere individuati nelle tecniche di marketing volte a promuovere e veicolare determinati contenuti, piuttosto che nell’aspetto estetico delle comunicazioni stesse. Un fattore, però, che si rivela sempre decisivo quando si ha intenzione di scrivere per vendere è il testo: gli elementi di copy – infatti – sono essenziali ed imprescindibili per il successo di ciò che vuoi proporre alla tua platea elettiva, che si tratti di headline, di call to action o di strategie di e-mail marketing. In questo articolo, vogliamo spiegarti come dare vita a copy capaci di convertire lead in clienti veri e propri e farti guadagnare online.

Innanzitutto, è bene partire dal presupposto che il target individuato, indipendentemente dal fatto che possieda caratteristiche affini alla tua attività, concede alle comunicazioni ricevute un’attenzione e soprattutto un tempo limitato. Per questo, ponderare finemente tutti gli aspetti dei testi è un passaggio indispensabile. Qui di seguito, troverai alcuni consigli utili per dare vita a copy efficaci e persuasivi.

  1. Vietato perdersi in chiacchiere. Arrivare dritti al focus della questione è essenziale se si vuole elaborare un testo funzionale. Per esempio, se vuoi vendere un servizio o un prodotto, è inutile cercare di spiegare in poche righe ogni minima funzionalità o plus proposto, è indispensabile invece individuare le leve di comunicazione principali e utilizzarle per avvicinare il contatto a te, in pochissimi secondi e generare interesse oltre che – naturalmente – una conversione.
  2. In secondo luogo, è fondamentale che sia chiaro agli occhi di chi legge qual è la Unique selling proposition di ciò che vogliamo vendergli, ovvero il beneficio primario ricavato dall’acquisto che stiamo promuovendo. Questo punto è essenziale per veicolare l’unicità della tua offerta e, se riesci a farla emergere efficacemente, sarà davvero semplice ottenere un grande numero di conversioni.
  3. Individuare e soddisfare le necessità dei potenziali clienti. Ebbene si, anche lo scopo di un testo persuasivo può essere ricercato in questa proprietà. Saper elaborare informazioni puntuali per definire e risvegliare i bisogni del tuo target, dimostrando di poter offrire una soluzione ad essi è il punto focale di una comunicazione persuasiva ed efficace.
  4. Coerentemente con il precedente punto, è buona norma esplicitare in maniera sintetica i motivi per i quali la tua platea dovrebbe trasformarsi in un insieme di clienti paganti. Il numero delle motivazioni riportate nell’argomentazioni deve essere ridotto e contenuto in un range che va da tre a cinque. L’ideale, nell’esplicitazione di essi, è utilizzare elenchi puntati, decisamente facili da leggere e interiorizzare. Riportare numeri e statistiche a supporto di questi contenuti aiuta infine il lettore a connettersi maggiormente alle tematiche proposte, trovando un forte e concreto riscontro nella realtà.

In questo articolo, fino ad ora, hai potuto confrontarti con le quattro principali indicazioni per sviluppare dei testi in grado di persuadere e trasformare semplici lead in clienti paganti. Veniamo ora a quelli che sono gli ambiti di applicazione per la vendita online.

Headline

Si tratta fondamentalmente del titolo di una pagina, è il primo testo in assoluto che il lettore deve approcciare. È indispensabile che esso sia conciso, ampiamente focalizzato e accattivante: solo una stringa iniziale con queste caratteristiche satrasmettere al lead, l’urgenza e la necessità di apprendere l’intero contenuto e scoprire i termini di un’offerta per lui imperdibile.

Call to action

L’elaborazione della call to action in un testo è il focus di tutta la comunicazione, in quanto possiede la funzione di richiamare il lettore all’azione e – ancora più precisamente – guidarlo verso la condizione di cliente pagante. La frase in questione deve necessariamente essere breve e diretta: una vera esortazione.

E-mail marketing

Si tratta attualmente di uno dei veicoli più funzionali e potenziali per acquisire lead e trasformarli in clienti paganti, per questo è corretto che nell’elaborazione dei testi si faccia il possibile per sfruttare al meglio tale opportunità, a partire da una corretta elaborazione dell’oggetto dell’e-mail, per arrivare ad un incipit avvincente e accattivante, passando per un contenuto ponderato e curato nei dettagli, fino a giungere alla tanto celebrata call to action, analizzata nel punto precedente.

Per concludere, se terrai presente le quattro indicazioni iniziali sulla corretta elaborazione di un testo di vendita, con l’obiettivo di renderlo persuasivo e funzionale, e le seguirai in totale coerenza rispetto al canale di comunicazione e alla strategia di marketing scelta vedrai crescere il tasso di conversioni da lead a cliente pagante.

Emanuele

POST CORRELATI

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.